.
Annunci online

mcfatus [ non esistono grandi problemi, esistono piccoli uomini ]
 




Disclaimer:

Questo blog è mio e ci scrivo quel che mi pare.
ATTENZIONE! Contiene riferimenti a persone, cose, animali, città, fiumi, fiori, governi, marche di automobili realmente esistenti (e che cercano di limitare la nostra gioventù)
ATTENZIONE! Contiene citazioni colte (e non pago la SIAE)
ATTENZIONE! Non contiene i risultati dell'ultima giornata di serie B
ATTENZIONE! Contiene ironia, autoironia, tristezza, seghe mentali e polemicità (non necessariamente in quest'ordine)
ATTENZIONE! Non contiene scene di sesso esplicite (e volendo nemmeno implicite)
ATTENZIONE! Contiene cazzacci miei
ATTENZIONE! Contiene espressioni scurrili, ma parlo come mangio (e mangio malissimo, oserei dire)
Si prega perciò chiunque si ritenga turbato da questo di abbandonare al più presto questo blog, magari senza sbattere la porta...



Chi sono:


Filippo, 24 anni, impiegato



Basta! Parlamento pulito

Dove vivo:

Montecarlo (sì, ma in provincia di Lucca)



Come mi descrivo:

coglione, utopico, coglione, curioso, coglione, esageratamente sicuro di me, coglione



Ipse dixit:

"Puppami la fava" Rousci, 19/05/2007
"Nella vita non ci sono solo le puppe... c'è anche il culo!" mcfatus, 09/06/2007

La mia auto:




23 maggio 2007


Fermate il mondo...

Ormai 'sto blog è quasi totalmente politico, ma che ci vuoi fare? Son polemico...

Lo dico a gran voce... BISOGNA FERMARE QUESTO SCEMPIO!
So che vado controcorrente, ma il documentario della Bbc che parla dei crimini sessuali della Chiesa NON deve essere trasmesso in tv.
Ho ascoltato attentamente i commenti politici e giornalistici alla vicenda e me ne sono convinto profondamente. Se uno vuole la verità, che se la cerchi. I nostri politici (quelli - per intendersi - che non sanno cos'è il phishing) credono che "fuori tv non c'è niente". Che se il documentario non passa in tv il problema è risolto. I nostri politici non sanno che ormai la maggioranza della popolazione non ha più bisogno della tv per ottenere le informazioni di cui ha bisogno. Che le giovani generazioni non la guardano più la tv e crescono a tonnellate di video di youtube e di post di Beppe Grillo. E che quindi nessuno guarderebbe lo stesso video in tv, censurato e seguito dal salottino in cui politici e prelati fanno a gara a chi è più coglione (battaglia difficile, certo, ma già vista troppe volte).
Per questo spero che Santoro venga obbligato a non trasmettere il documentario. Perchè bisogna continuare a far credere ai nostri politici che il loro mondo dorato è ben difeso. Che fuori tv oltre a loro non c'è niente. Per dare un'altra spallata a questo obsoleto mezzo di comunicazione.

[E poi, diciamocelo, non è che questo documentario ci dica granché. E' fatto a regola d'arte, come spesso lo sono i documentari dell'emittente britannica, ma non aggiunge niente di nuovo a quello che sapevamo già. Interessante, ma niente di più.]




permalink | inviato da il 23/5/2007 alle 9:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     aprile        giugno